Filoweb.it
By Filippo Brunelli


FB TW Pinterest whatsapp RSS FEED News letter

  ► Ricette

PRIMO PIATTO
Spaghetti-con-i-gamberoni-al-mojito Spaghetti con i gamberoni al mojito
Dosi e ricetta per 2 persone.
Pulire i gamberoni e sgusciarli ( tenerne 2 per con il carapace per decorare), quindi metterli a marinare per almeno 1 ora i gamberoni con il lime, la cachaca e la menta a pezzetti; la quantità di menta dipende dai gusti.

Mettere a scaldare l’acqua per la pasta e quando bolle buttare gli spaghetti. Mentre si cuoce la pasta mettere a scaldare 1 spicchio d’aglio con l’olio d’oliva, quindi aggiungere i gamberoni e farli rosolare. Aggiungere la marinatura e finire di cuocere i gamberi.
Rimuovere quindi i gamberi e mettere a cuocere, nella stessa padella ed assicurandosi di mantenere la marinatura i pomodorini.
Quando la pasta è pronta, prima di scolarla, aggiungere nella padella calda, insieme ai pomodorini i gamberoni ed in fine la pasta scolata.

Impiattare e servire caldo!

PRIMO PIATTO
Ravioli-di-gamberetti-al-profumo-d-agrumi Ravioli di gamberetti al profumo d'agrumi
Con l'avvicinarsi dell'estate un piatto che rinfrescherà le serate con gli amici: i ravioli di gamberetti al profumo d'agrumi

Per il ripieno:
In una padella mettere a scaldare un cucchiaio di olio d’oliva con 1 spicchio d’aglio.  Quando inizia a soffriggere l’aglio aggiungere i gamberetti (sgusciati), il prezzemolo a piacere, salare e  sfumare con il vino bianco.
Quando saranno cotti tritarli e mettere il tutto a riposare.

Per la pasta
Per preparare la pasta bisogna ricordare che ci vogliono circa 100gr di farina per ogni uovo, in questa ricetta la porzione è per 2 persone quindi abbiamo usato 200gr di farina e due uova.
Mettere la farina"00" sul tavolo o su di una spianatoia formando una fontana, con le dita si crea una cavità simile a un cratere. Si passa poi a spolverare il  tutto con un po’ di sale e ci si sguscia al centro della farina le uova.
Si inizia poi ad incorporare un po’ di farina presa dai bordi del cratere e  si prosegue a lavorare gli ingredienti con le dita fino a quando non si sarà raccolta tutta la farina.
Dopo aver impastato almeno 10 minuti in modo energico si forma una palla, la si  avvolge nella pellicola e la si lascia riposare l'impasto per almeno 10-15 minuti.
Trascorso il tempo si prende l'impasto lo si  appiattisce con le mani per conferirgli una forma a disco e lo  si stende sul tavolo o sulla spianatoia (sempre ben infarinati).
Con l'aiuto di un mattarello partendo sempre dal centro e facendolo scorrere in tutte le direzioni in modo da ottenere una sfoglia dallo spessore uniforme la si spiana. Quando la sfoglia comincia ad allargarsi la si gira, avvolgendola sul mattarello e la si ruota di 90°. 
Continuare a stendere la sfoglia fino a raggiungere lo spessore desiderato. 
Una volta ottenuta una bella sfoglia con l’aiuto di un bicchiere o di uno strumento apposito si ritagliano dei dischi ed al loro centro si depone il ripieno fatto con i gamberetti. Li si richiude avendo l’accortezza di bagnare leggermente i bordi in modo da far aderire bene i due lembi di pasta.

Preparare poi il sugo.
Sia dall’arancio che dal limone togliere delle striscioline di buccia (attenzione a rimuovere il bianco) che andranno ad essere usate come guarnizione nel piatto, quindi si spremono i succhi di entrambi gli agrumi in una bacinella, vi si aggiunge 1 cucchiaio di farina e una presa di sale e si mescola il tutto fino a togliere ogni grumo.
In una padella si mette a sciogliere una noce di burro, quando inizia a friggere si aggiunge il succo degli agrumi e si lascia condensare.
Nel mentre si mette a bollire una pentola d’acqua con del sale grosso e, quando l’acqua bolle, si immergono i ravioli. Cuocerli per 3 o 4 minuti ( o di più nel caso, dipende dallo spessore della sfoglia) quindi, delicatamente, li si estrae dalla pentola e li si mette nella padella con il sugo bello caldo e li si mescola.
Servire accompagnandoli nel piatto con le scorze degli agrumi e, a piacere, con una spruzzata di aceto balsamico



PRIMO PIATTO
Vellutata-funghi-e-speck Vellutata funghi e speck
Cosa c’è di meglio, per finire l’inverno, che una bella vellutata di funghi?
La ricetta è facilissima ed il risultato è un piatto che scalda non solo lo stomaco ma anche l’ambiente.
Per preparare la vellutata bisogna prima di tutto tritare il porro , sbucciare le patate e tagliarle a pezzettini,
pulire i funghi eliminando la parte terrosa dal gambo e lavarli delicatamente sotto l’acqua corrente fredda, quindi tagliarli a fette sottili.
In una pentola mettere a scaldare il brodo.
In una pentola mettere a imbrunire la cipolla con due cucchiai di olio d’oliva, quindi aggiungere le patate a cubetti e mescolare per insaporite, quindi coprire con il brodo.
Intanto in una padella cuocere i funghi con un po' di burro e prezzemolo.
Nel frattempo, in una padella, mettere a rosolare lo speck tagliato a pezzettini.
Lasciare cuocere, aggiungendo nel caso del brodo se si asciuga troppo, fino a quando le patate non iniziano a disfarsi, aggiungendo sale e pepe. Quando iniziano a disfarsi le patate aggiungere i funghi ed il latte e lasciare condensare.
Con un frullatore ad immersione frullare il composto fino ad ottenere una vellutata morbida. 
Servire calda aggiungendo i pezzettini di speck e il pane abbrustolito.
PRIMO PIATTO
Risotto-Gamberi-e-Arancia Risotto Gamberi e Arancia

Per prima cosa pulire i gamberi, separando il corpo dalla testa e togliendo il carapace, e rimuovendo il budello incidendo la schiena.
In un bicchiere mescolare il succo dei due aranci con il brandy.
Preparare una pentola con del brodo vegetale e le teste dei gamberi (circa 2 litri).
Filtrare e rimettere a scaldare
In una padella rosolare per qualche minuto, con un filo d'olio, lo scalogno e l'aglio ed i gamberi puliti, aggiungete il riso.
Spruzzate il riso con il brandy ed il succo d'arancia e lasciar evaporare per qualche secondo mescolando, quindi aggiungere il brodo un poco alla volta.
Cuocere per circa 25-30 minuti, quando il riso sarà pronto lasciare riposare per qualche istante e servire caldo.
Note. Si può impiattare con le bucce di arancia tagliate alla julienne


SECONDO PIATTO
Pollo-miele-e-zenzero Pollo miele e zenzero
Tagliare il pollo a bocconcini e porlo in una ciotola.
Aggiungere la salsa di soia, il miele, il succo di limone la paprika e lo spicchio d'aglio.
Grattugiare lo zenzero fresco ( non esagerare perché il sapore è molto forte) e mescolare il tutto. 
Lasciare marinare per 2 ore in frigo ricordandosi di coprire con della pellicola la ciotola.

Togliere il pollo dal frigo e scaldare una padella con un filo d'olio d'oliva, quindi aggiungere il contenuto della ciotola con il sugo di marinatura e cuocere per 10 minuti fino a quando il miele non sarà caramellato.
Se sugo si presenta troppo acquoso rimuovere i pezzetti di pollo e aggiungere un po' di farina per far condensare.
Importante: servire caldo!

PRIMO PIATTO
Spaghetti-alla-carbonara-di-zucchine Spaghetti alla carbonara di zucchine
Ricetta per due persone.
Il sapore delicato delle zucchine si mescola bene con il salato della pancetta.
Scaldare l’acqua e mettere a cuocere gli spaghetti
Per prima cosa tagliare le zucchine alla julienne.
Rompere le due uova in una bacinella, aggiungere il sale ed il pepe, il parmigiano e le zucchine, quindi mescolare bene.
In una padella sciogliere la noce di burro e soffriggere la pancetta.
Quando la pasta sarà pronta scolarla e metterla nella padella con la pancetta a fuoco vivo, mescolare ed aggiungere le uova, mescolare bene.
Servire caldo

Note: se si vuole lasciare la carbonara più morbida aggiungere un dell’acqua di cottura nel sugo e non cuocere troppo  le uova


SECONDO PIATTO
Fettine-di-maiale-al-mandarino-e-rosmarino Fettine di maiale al mandarino e rosmarino
La carne di maiale si mescola benissimo con il sapore dei mandarini, un frutto invernale dolce e coloratissimo che in cuncina si presta bene a moltissimi abbinamenti.

Iniziamo con lo spremere i mandarini fino ad ottenere circa mezzo bicchiere di succo.
Mettere a cuocere le fettine di maiale nell’olio caldo, aggiungendo sale e pepe.
Cuocerle su entrambi i lati, quindi aggiungere 1 cucchiaino di salsa di soia ed il rosmarino e l’erba cipollina tritate, far rosolare a fuoco basso, quindi aggiungere il succo dei mandarini.
Cuocere per qualche minuto, quindi rimuovere le fettine di carne e lasciar asciugare il sugo a fuoco vivo.
Quando il succo si sarà asciugato a sufficienza aggiungere nuovamente le fettine di carne e farle scaldare per qualche minuto.
Servire calde


DOLCE
Crema-di-mascarpone Crema di mascarpone
La crema di mascarpone non è altro che la crema che si usa per fare il tiramisù, ma senza l’aggiunta dei savoiardi e del caffè.
È ideale da servire con dei biscotti o da mangiare con il cucchiaino.
Per prima cosa bisogna separare i tuorli dagli albumi. Ai tuorli aggiungere lo zucchero ( 2 cucchiai) e montarli finchè non diventano voluminosi.
Aggiungere quindi il mascarpone e mecolare fino ad ottenere una crema soffice.
Montare adesso gli albumi a neve molto ferma, aggiungendo lo zucchero restante a metà montata.
Unire con delicatezza gli albumi al composto preparato con i tuorli, mescolando con una spatola con un movimento dal basso verso l’alto.
Mettere il composto nelle coppette e grattuggiare sopra il cacao
Lasciare riposare in frigo per almeno 40 minuti.
Service accompagnato con dei biscotti


SECONDO PIATTO
Tagliata-di-pollo-alle-pesche Tagliata di pollo alle pesche
Tagliare le pesche a fette spesse circa 3 o 4 mm.
In una bacinella fare uno strato di pesche, quindi ricoprirlo con uno di pollo e poi ancora pesche, proseguendo finché non si saranno finite le pesche ed il pollo, quindi spruzzarle il succo di mezzo limone e metterle a riposare in frigo per circa 20 minuti, coprendo la bacinella con della pellicola.

In una padella sciogliere una noce di burro e cuocervi il pollo, aggiustando il sale. Una volta che il pollo è cotto rimuoverlo e metterlo da parte.
Nella stessa padella, senza lavarla, sciogliere l’altra noce di burro e cuocervi le fette di pesca per un paio di minuti, rigirandole, dopo averle sfumate con il brancy.
Aggiungere il pollo ed il sugo rimasto come fondo della terrina, cuocere per qualche minuto, quindi servire caldo insieme fondo di cottura e tagliando dei pezzettini di peperoncino a piacere sopra.

PRIMO PIATTO
Penne-alla-crema-di-zucchine-e-pomodorini-confit Penne alla crema di zucchine e pomodorini confit
Il sapore delicato delle zucchine si sposa con il dolce dei modorini confit in questa ricetta.
Preparare i pomodori confit è indubbiamente la parte più lunga di questa velocissima ricetta, ma posso anche preparare i pomodorini qualche giorno prima e conservarli in un barattolo d'olio.
Per preparare i pomodorini confit devo tagliare i pomodori a metà e disporli su una teglia rivestita con carta forno con il taglio rivolto verso l'alto; condirli quindi con un filo di olio d'oliva, un cucchiaio di zucchero di canna, un pizzico di sale, quindi cuocerli in forno a 140° per circa due ore.
Quando saranno pronti li metterò da parte.

Mettere a scaldare l'acqua e mentre aspettiamo che inizia bollire preparariamo la crema di zucchine come segue: tagliare le zucchine a pezzettini e metterle a cuocere in una padella con un filo d'olio ed uno spicchio d'aglio.
Quando saranno cotte eliminare lo spicchio d'aglio e passiamo le zucchine nel mixer fino a ridurle in purea, poi le rimettiamo in padella su fiamma bassa ed aggiungiamo lo stracchino sciogliendolo delicatamente, aggiungendo un dell'acqua di cottura della pasta. Saliamo.
Scoliamo la pasta e mettiamola nella padella con la crema di zucchine e qualche pomodorino, quindi mescoliamo.
Impiattiamo e guarniamo ogni piatto con i pomodorini rimasti.
Consiglio: se durante la preparazione la crema di zucchine dovesse asciugarsi un po’, aggiungiamo dell’ acqua di cottura della pasta

PRIMO PIATTO
Crespelle-di-Zucchine-e-Gamberetti-in-salsa-di-Parmigiano Crespelle di Zucchine e Gamberetti in salsa di Parmigiano
Prima di tutto sbattere le uova e mescolarle insieme con una frusta a mano, aggiungere lentamente farina e latte e  continuare a mescolare con la frusta fino a creare un impasto liscio e senza grumi. 
Scaldare una padella antiaderente con un pezzettino di burro distribuendolo bene il burro su tutto il piatto della padella, quando è sciolto bene versare piano piano un po di impasto (1/2 mestolo circa) e cuocere da entrambi i lati.
Mettere quindi da parte in un piatto e preparare il ripieno.

Tagliare le zucchine piccoline, e cuocerle per 2,3 minuti con sale e olio in modo da togliergli l’acqua, Rimuoverle e metterle da parte. Nella stessa padella cuocere i gamberi  sempre con sale e olio, quindi tagliarli a pezzettini e metterli da parte con le zucchine.

Creare la crema di parmigiano: mettere  ½ cucchiaio di farina in un pentolino e aggiungere latte lentamente fino a togliere i grumi (1 bicchiere circa), aggiungere sale e cuocere,  quando cotto aggiungere il parmigiano (abbondante)  e mescolare fino a quando non diventa una crema omogenea.
Aggiungere le zucchine ed i gamberi alla crema e riempire le crespelle, quindi chiuderle.
Scaldarle in forno ( o nel forno a microonde ) e servire calde, se si vuole ricoperte di burro fuso

PRIMO PIATTO
Spaghetti-crema-di-noci-e-speck Spaghetti crema di noci e speck
Scaldare l'acqua per la pasta e mettere a cuocere gli spaghetti.
Mentre si cuoce la pasta rosolare le fette di speck in una padella senza olio (lo speck lascerà uscire il suo grasso).
Quando le fette saranno croccanti rimuoverle dalla padella e tagliarle a fettine. Nella stessa padella aggiungere un filo d'olio e rosolare uno spicchio d'aglio con le noci. Aggiungere quindi la panna, il parmigiano, mescolare bene in modo che si sciolga il parmigiano. Una volta sciolto il parmigiano rimuovere l'aglio ed aggiungere un pò d'acqua di cottura.
Con un frullatore ad immersione mescolare il tutto finchè le noci non saranno completamente tritate e non si avrà una crema morbida.
A questo punto gli spaghetti dovrebbero essere pronti, scolarli e metterli nella padella con la crema di noci, mescolarli ed in fine aggiungere lo speck croccante.
Guarnire con qualche noce lasciata intera e servire caldo



SECONDO PIATTO
Scaloppine-all-arancia-e-aceto-balsamico Scaloppine all'arancia e aceto balsamico
Le scaloppine all'arancia e aceto balsamico sono un secondo piatto sfizioso e veloce, bastano 10 minuti per prepararlo, che vi permetterà di fare bella figura quando vi capitano ospiti all’improvviso
Spremere l'arancia; dalla buccia ricavare delle piccole striscioline (stando attenti a togliere la parte bianca) che serviranno per guarnire il piatto.
Salare le fettine di maiale, infarinarle e farle cuocere nel burro a fuoco alto su entrambi i lati.
Quando inizia la cottura e a dorarsi l'infarinatura aggiungere il succo dell'arancia, lasciandolo sfumare e girando le fettine in modo che entrambi i lati ne siano intinti.
Dopo qualche istante aggiungere i 3 cucchiai di crema di aceto balsamico e cuocere ancora per qualche minuto fino a far addensare il succo con la crema.
Impiattare guarnendo con le fettine d'arancia

FINGERFOOD
Mozzarelle-in-carrozza Mozzarelle in carrozza
Rompere le uova in una ciotola e aggiungere il latte ed il sale, quindi sbattere il composto.
Prendere le fette di pancarrè e tagliare la crosta intorno al bordo.
Tagliare la mozzarella e ricavarne delle fettine da disporre tra due fette di pane. 
ATTENZIONE: la mozzarella non deve sbordare!
In un'altra ciotola versare la farina ed il pangrattato.
Prendere le fette di Pancarrè e passateli prima nella farina e pane e poi nel composto latte e uova, quindi premere bene i bordi in modo che si chiudano.
Mettere sul fuoco una padella ampia con abbondante olio di semi di arachide (importante usare l’olio di semi di arachide perché ha un punto di fumo più alto).
Quando l'olio ha raggiunto i 170°-180° immergervi le mozzarelle in carrozza una alla volta e farli dorare in modo uniforme su entrambi i lati.
Quando sono pronti scolarli e asciugarli con della carta
Servire caldi.

DOLCE
Raviole-di-San-Giuseppe-con-la-marmellata Raviole di San Giuseppe con la marmellata
Le raviole bolognesi sono dei dolcetti tipici della città di Bologna che un tempo venivano preparati il 19 marzo in occasione della festa del papà e per questo sono anche chiamate raviole di San Giuseppe. Si tratta di ravioli di pasta frolla ripieni di mostarda bolognese, ma si possono anche riempire con la marmellata o la nutella (anche se a questo punto qualche amico bolognese sta sicuramente inorridendo!)
Il procedimento è sempllice: si impasta la farina, lo zucchero, il lievito, il sale e il burro fino ad ottenere un composto morbido, quindi aggiungere le due uova e lavorare fino ad ottenere una superficie liscia e senza grumi.
Tirare la pasta così ottenuta su di un piano infarinato ed ottenere una sfoglia di circa 3-4 mm e con un bicchiere o altro tagliare dei dischi.
Mettere dentro ogni disco la marmellata (senza esagerare per evitare che fuoriesca in cottura) e quindi chiudere i dischi in modo da ottenere delle mezzelune fissandone bene i bordi.
Disporre le mezzelune in una teglia con la carta forno, spennellare con il latte e ricoprirle con una leggera spolverata di zucchero.
Mettere in forno a 180° per circa 20 minuti stando attenti che non si dorino troppo.



DOLCE
Churros Churros
Uno dei ricordi più dolci che ho della spagna sono sicuramente i buonissimi churros, accompagnati da una tazza di cioccolata.
La preparazione di questi dolci è semplicissima:
Si porta ad ebollizione l'acqua con lo zucchero e il sale. 
Quando l'acqua bolle versare la farina a pioggia e mescolare fino a formare una pasta compatta, spessa e soprattutto senza grumi. 
Scaldare l’olio in una padella dai bordi per friggere alti e mettete il composto in una sac-a-poche meglio se con tappo rigato.
Tagliate dei cilindri lunghi circa 15-20 cm e metterli nell'olio caldo.
Quando sono dorati tirarli fuori, asciugarli e coprirli di zucchero.
Servirli caldi, meglio se accompagnati da una bella cioccolata

DOLCE
Dolcetti-di-polenta Dolcetti di polenta
I dolcetti di polenta son un metodo ottimale per riciclare la polenta che avanza
Schiacciare la polenta con lo schiaccia patate fino a farne una pastella.
Metterla in un contenitore ed aggiungere le uova, la farina e lo zucchero, l’uvetta e mescolare bene in modo da ottenere un impasto papposo.
In una piastra da forno stendere un foglio di carta forno e, aiutandosi con un cucchiaio, suddividere l’impasto in tante piccole porzioni che andranno ad essere in nostri dolcetti di polenta. 
Cuocere a 180° per 20 minuti.
Quando saranno pronti spolverare con zucchero a velo

SECONDO PIATTO
Lonza-di-maiale-curry-e-curcuma Lonza di maiale curry e curcuma
In un contenitore mescolare la farina, il curcuma, il curry, il sale e il pepe ed impannare le fettine con parte del composto.
In una padella soffriggere con un cucchiaio d'olio e la noce di burro l'aglio, la cipolla tritata e la salvia sminuzzata.
Dorare le fettine di maiale su entrambi i lati e togliere dalla padella, sfumandole con il vino bianco.
Nella stessa padella aggiungere la panna ed il composto di farina, curry e curcuma avanzato facendo asciugare lentamente.
Mettere quindi le fettine di carne e finire di cuocerle.
Se il composto si addensa troppo si può allungare con del latte.
Servire caldo

ANTIPASTO
Ceviche-di-Pesci Ceviche di Pesci
Per prima cosa bisogna pulire bene il pesce (assicurarsi che sia pesce crudo che sia stato sottoposto al procedimento d'abbattimento oppure congelarlo a -18° per almeno 2/3 giorni).
I gamberi vanno privati del carapace, delle interiora e della testa, quindi tagliateli a metà per la lunga.
Privare il tonno ed il branziono delle lische, della pelle e delle squame, in modo che rimangano solo le carni dei pesci.
Spremere il Limone ed il lime insieme.
Mondare la cipolla e tagliarla finemente in modo che rimangano delle semi-rondelle.
Lavare e tagliare i pomodorini.
Tagliare lo spicchio d'aglio in 4/5 pezzi
Mescolare insieme il prezzemolo, il sale il pepe ed il peperoncino in un contenitore.
Mettere le carni dei pesci in una pirofila facendo in modo che le carni non si sovrappongano e cospargere le carni dei pesci con il prezzemolo, il sale, il pepe ed il peperoncino mescolati, in maniera uniforme.
Ricoprire con il sicco di limone e lime facendo attenzione che le carni siano ben bagnate.
Disporre gli spicchi d'aglio nella pirofila e ettere le cipolle e i pomodorini tagliati in modo da ricoprire bene le carni.
Aggiungere olio q.b. e chiudere la pirofila con della pellicola.
Mettere a riposare in frigo per almeno 6-8 ore.

P.s. Si possono usare anche altri pesci, dipende dalle singole preferenze: il ceviche è una preparazione tipica dei Paesi Latinoamericani, che tramite la marinatura permette una “cottura” delle carni che vengono insaporite dai limoni e dai lime. 

SECONDO PIATTO
Sofficini-al-forno Sofficini al forno
Mettere il latte ed il burro in un pentolino con il sale a scaldare. quando inizia a bollire aggiungere la farina e mescolare con la frusta fino a quando non diventa una pasta omogenea che si stacca da sola.
Togliere la pasta e mettere a raffreddare.
Sminuzzare la mozzarella.
Quando sarà raffreddata la pasta suddividerla in piccole parti e ricavare dei dischetti.
Appiattirli e riempirli con la mozzarella sminuzzata, la passata di pomodoro salata,l'origano ed il prosciutto, facendo attenzione a non farcirli troppo. Quindi richiuderli e cospargere di olio aiutandosi con un pennello di gomma.
In una terrina rompere due uova, un pizzico di sale e mescolare bene con una forchetta.
Immergervi i sofficini uno alla volta e poi girarli nel pane grattugiato
Lasciare quindi riposare per alcuni minuti.
Preriscaldare il forno a 200°-250° quindi mettere a scaldare i nostri sofficini per 15 minuti, fino a quando non saranno dorati.
Note: Si possono riempire i sofficini con qualunque condimento piaccia


ANTIPASTO
Xiu-Mai-Ravioli-di-Gamberi Xiu-Mai Ravioli di Gamberi
Tritare le code di gambero, il macinato di carne ed il porro insieme nel mixer. Aggiungere lo zucchero, lo zenzero e la salsa di soia, quindi mescolare ancora nel mixer finchè tutto l'impasto non sarà ben amalgamato.
Lasciare riposare per circa 30 minuti in modo che si insaporisca bene il preparato.
Trascorsa la mezz'oretta si inizia ad impastare la pasta.
Riporre la farina a fontana in un contenitore ed iniziate ad aggiunge l'acqua all'interno ed a impastare (La quantità d'acqa è puramente indicativa)
Impastare fino ad ottenere una bella palla liscia che non si attacca da far riposare per 5-10 minuti.
Stendere poi la pasta in modo sottile ma non troppo, in modo che si possa maneggiare facilmente.
Con un bicchiere dal diametro di circa 5cm ricavare dei cerchi dalla pasta e riempirli singolarmente con il preparato di gamberi e carne.
Chiudere i raviioli lasciando la parte superiore aperta ( se durante l'operazione risulta difficile maneggiare la pasta è probabile che sia troppo sottile, in quel caso reimpastare la e stenderla in maniera leggermente meno sottile).
Una volta preparati metteteli sulla vaporiera e guarnirli con un pisello fresco.
Far cuocere per circa 5-6 minuti.
Se si usa il cestello o una gratella, rivestire con le foglie di verza ben lavate ed asciugate. Poggiare i ravioli sulle foglie. Mettere 2 dita d’acqua in una pentola, posizionare il cestello per la cottura al vapore, coprire e lasciar cuocere circa 20 minuti.
Servire accompagnati con salsa piccante o agrodolce a seconda dei gusti.

PRIMO PIATTO
Spaghetti-Piselli-e-Calamari Spaghetti Piselli e Calamari
In una padella cuocere i piselli con un cucchiaio d'olio, 1/2 noce di burro ed il porro tritato.
In un'altra padella saltare il pane grattugiato con un "filo" d'olio. Attenzione che il pane deve essere grattugiato non troppo fine, si consiglia di non usare quello compero.
In una nuova padella mettere a scaldare un cucchiaio d'olio d'oliva con uno spichio d'aglio, quando l'olio sarà insaporito rimuovere l'aglio e mettere i calamari tagliat, sfumare con il vino bianco, aggiungere sale, pepe e peperoncino a piacere.
Lasciare evaporare il vino e finire di cuocere i calamari.
Intanto cuocere la pasta.
Quando gli spaghetti sono pronti metterli in padella con i calamari, aggiungere i piselli, il prezzemolo ed il pane grattugiato.
Mescolare sul fuoco per alcuni minuti
Servire


PRIMO PIATTO
Maccheroni-salsiccia-e-stracchino Maccheroni salsiccia e stracchino
Mettere a cuocere la pasta ( ci vorranno circa 12-15 minuti).
Mentre si cuoce la pasta mettere in una padella 1/2 cucchiaio d'olio e scaldarlo. Prima che inizi a friggere mettere le salsicce e stemperare la salsiccia, quindi aggiungere lo stracchino e mescolare per far amalgamare bene il tutto, quindi aggiungere sale e abbondante pepe.
Scolare la pasta e metterla nel tegame con il condimento, mescolare e aggiungere gradualmente il parmigiano grattuggiato.
Continuare a mescolare per alcuni minuti su fuoco medio. Servire caldo

PRIMO PIATTO
Lasagne-al-pesce Lasagne al pesce
Lessare le sfoglie in una pentola con acqua salata insieme a un filo di extravergine, scolare e asciugarle su un telo.
In un contenitore mescolare i pomodori tagliati a pezzi grossi con il pesto.
In una padella mettere a scaldare un cucchiaio d'olio e quando è caldo cuocere per qualche minuto le capesante ed i gamberetti.
Dopo due minuti togliere le capesante ed i gamberetti, tritarli e metterli in parte; nello stesso tegame versare il vino e lasciare evaporare, quindi aggiungere la panna ed il prezzemolo tritato. Quando inizia a bollire aggiungere la farina e mescolare per evitare che si raggrumi finche non si addensa leggermente.
A questo punto aggiungere le capesante ed i gamberetti tritati, la polpa di granchio, sale e pepe e mescolare per qualche minuto a fuoco basso.
In una pirofila o una teglia da forno mettere una sfoglia di lasagna, quindi cospargerla con la panna mescolata alla polpa di granchio e le capesante e qualche "ciuffetto" di pesto con i pomodori.
Ricoprire con un nuovo foglio e ripetere l'operazione finché non si raggiunge l'altezza voluta delle nostre lasagne.
Cuocere a 180° per 15 minuti e quindi sfornare.
Servire calde.










PRIMO PIATTO
Pasta-con-gamberi-e-succo-d-#39;arancia Pasta con gamberi e succo d'arancia
Pulire i gamberi eliminado il carapace e l'intestino.
Tagliare il porro a striscioline sottili ed i pomodori a spicchi (4 parti).
Scaldare in una pentola un cucchiaio d'olio e quindi cuocervi il posso. Quando inizia a dorarsi mettere i pomodorini, sale e pepe quanto basta, e cuocere per qualche minuto (attenzione a lasciare il porro croccante).
In un altro tegame mettere a scaldare un cucchiaio d'olio e quindi aggiungere i gamberi puliti; salarli e peparli a piacere.
Quando iniziano a cuocersi annaffiare con il succo delle due arance ed il brandy e far evaporare leggermente, prestando attenzione a lasciarne a sufficienza per finire poi la cottura della pasta.
Aggiungere il porro ed i pomodorini e mescolare per un paio di minuti, quindi spegnere il fuoco.
Cuocere la pasta. Qualche minuto prima che sia pronta scolarla e metterla nella pentola del condimento, spostandola sopra un fornello acceso e finire di cuocere la pasta con il sugo ( far asciugare bene il succo d'arancia).
Impiattere con qualche buccia d'arancia per abbellimento.

ANTIPASTO
Striscioline-di-zucchine Striscioline di zucchine
Tagliare le zucchine a strisci con il pelapatate ed adagiarle in una pirofila da forno.
Tagliare a strisce anche il peperone e metterlo insieme alle zucchine.
Sgusciare e pulire bene le code di gambero, quindi tagliarle a metà longitudinalmente e metterle nella pirofila con le zucchine ed i peperoni.
Scaldare il forno ventilato a 200°
In un bicchiere mettere il succo di 1/2 limone, l'olio il sale il pepe ed il prezzemolo e l'aglio tritati. Mescolare e versare il tutto nella pirofila, mescolando bene.
Mettere nel forno e cuocere per circa 8-10 minuti.


SECONDO PIATTO
Filetti-di-merluzzo-saporiti Filetti di merluzzo saporiti
Mescolare il pane, con il peperoncino, la paprica, il sale, il pepe, e l'aglio tritato
Spolverare bene i filetti con il pane così insaporito.
Scaldare il forno a 180°
In una padella antiaderente versare un cucchiaio d'olio e scaldare, quindi rosolare i filetti in modo che risultino dorati.
Finire di cuocere in forno per 10-15 minuti.
Servire caldi con una spolverata di prezzemolo tritato


SECONDO PIATTO
Maiale-ai-germogli-di-Soia Maiale ai germogli di Soia
Tagliare il maiale a staccetti e mettere in una bacinella.
Condire con la paprica, il curry, il peperoncino macinato, l'aglio tritato, il sale, il pepe, e q cucchiaio di salsa di soia. Mescoalre e lasciare marinare per 10 minuti.
Tagliare la cipolla ed i peperoni a pezzetti non troppo piccoli. Sminuzzare il cavolo cinese.
In una padella scaldare 2 cucchiai d'olio con la cipolla ed i peperoni ed il cavolo cinese.
Dopo pochi minuti aggiungere il maiale con 2 cucchiai di soia e mescolare delicatamente.
Lasciar cuocere finchè il maiale non è quasi pronto e quindi aggiungere i germogli di soia 2 minuti prima di finire la cottura.
Servire caldo

PRIMO PIATTO
Maccheroni-salsiccia-e-funghi Maccheroni salsiccia e funghi
Per prima cosa pulire i funghi e tagliarli;  in un tegame far sciogliere il burro con 2 cucchiai d'olio, e successivamente, inserire i funghi affettati, lasciandoli cuocere per qualche minuto. Aggiungere il prezzemolo e l'aglio sfumare con 1/2 bicchiere di vino. Mescolare delicatamente. Aggiungere sale e pepe. Quando i funghi sono prondi lasciarli riposare.
Togliere la pelle alla salsiccia e sminuzzala con le dita. tritare la cipolla. In una padella scaldare 1 cucchiaio d'olio e far soffriggere la cipolla. Quando inizia a dorarsi aggiungere la salsiccia e con una forchetta di legno sminuzzare i pezzi più grandi. Aggiungere il vino rimanente e lasciar sfumare, quindi i funghi.
Aggiungere la polpa di pomodoro e un bicchiere d'acqua. Cuocere per circa 15-20 minuti ( se necessario aggiungere acqua)
Cuocere nel frattempo la pasta e saltarla in padella con il sugo quando è pronta.


PRIMO PIATTO
Spaghetti-all-#39;astice Spaghetti all'astice
Cuocere l'astice e le code( se non sono già cotte) in abbondante acqua e sale.
Quando è cotto lasciarlo raffeddare e rompendo il carapace e le chele estrarre tutta la polpa.
In una padella sciogliere il burro, quando è completamente sciolto aggiungere la polpa dell'astice e le code, uno spicchio d'aglio il sale ed il pepe, lasciare insaporire e quindi sfumare con un bicchire con metà vino e metà brandy.
Quando il brandy e vino sono sfumati aggiungere la passata di pomodoro ed un po di acqua. 
Lasciar cuocere per 15-20 minuti e se il caso aggiungere acqua.
Intanto cuocere gli spaghetti.
Quando la pasta è quasi cotta togliere le code dal condimento e finire la cottura nel sugo (aggiungendo se necessario l'acqua).
Impiattare con le code di astice e spolverare con il prezzemolo.

SECONDO PIATTO
Pollo-ai-peperoni-ripieno Pollo ai peperoni ripieno
In un mortaio mettere il Chili, la Paprica, il Peperoncino, il Comino, l'aglio tritato il sale ed il pepe e pestre il tutto.
Tagliare i peperoni e la cipolla a fette e cuocere in una padella con un cucchiaino di spezie che abbiamo preparato.
Intanto scaldare il forno a 200° e tagliare i petti di pollo in modo da creare delle "tasche" che andranno farcite.
Quando i peperoni sono pronti farcire i petti di pollo con i peperoni e la cipolla, e chiuderle con degli stuzzicadenti o spiedini di legno.
Cospargere il pollo con le spezie rimaste in maniera uniforme e cuocere nella stessa padella dove ho cotto i peperoni per 5 minuti per lato in modo da rosolare la superfice
Mettere in forno in una pirofila ( se si vuole conservare il sugo che farà la carne) o in una teglia e cuocere per 15-20 minuti o fino a quando la carne non sarà cotta e morbida.
Servire caldo

FINGERFOOD
Würstel-fritti Würstel fritti
Arrotolare le fette di formaggio intorno al Würstel ed infilzarlo con lo spiendino.
Mettere i Würstel così preparati in frezzer per 20 minuti circa.
In una grande ciotola, unire la farina, il sale, il pepe, il lievito, il latte e le uova, mescolando fino a quando l'impasto è liscio e non ha grumi.
Versare il composto così ottenuto in un'alta tazza  per facilitare l'immersione.
Scaldare l'olio in una pentola a fuoco medio-alto fino al raggiungimento di circa 375°C-400°C.
Prendere i Würstel congelati e immergerli completamente nella pastella, lasciare sgocciolare l'eccesso di pastella.
Friggere i Würstel impannati nell'olio caldo, ruotandoli in modo da avere una doratura uniforme.
Quando sono pronti asciugarli bene e servirli con ketchup, mustard o salsa preferita.


SECONDO PIATTO
Pollo-Fantasia Pollo Fantasia
Per il pollo: Rosolare 2 scalogni con un filo d'olio d'oliva; aggiungere 2 bicchieri d'acqua ed i funghi.
Coprire e far cuocere per qualche minuto.
Togliere il coperchio e, sempre a fuoco vivo, aggiungere il pollo, il curry, il peperoncino e la curcuma, sfumare con 2 bicchieri di vino bianco.
Quando il vino sarà evaporato aggiungere 2 bicchieri d'acqua e lasciar cuocere  fino a quando l'acqua non sarà evaporata lasciando però un sughetto denso (circa 40 minuti)

Per le patate: sbucciare e tagliare le patate lasciandole a bagno nell'acqua fredda per circa 1h. Tagliare i pomodorini in 4 pezzi ed aggiungere uno lo scalogno tagliato fine fine. Mescolare il tutto con olio e salamoia Bolognese. 
Infornare per 40 minuti circa.

Servire caldo



SECONDO PIATTO
Pollo-aromatizzato Pollo aromatizzato
Per prima cosa facciamo il burro aromatizzato: trittare finemente l'erba cipollina, l'aglio ed il prezzemolo.
Mescolare il trito con il burro ed aggiungere pepe a piacere, quindi farne un piccolo panetto.
Tagliare il petto di pollo in modo da ricavarne una specie di "sacca" e lavarlo bene.
Inserire il burro all'interno del petto di pollo e richiuderne l'estremità con del filo da cucina.
Impannare il petto di pollo con l'uovo ed il pane grattuggiato
Friggere in olio bollente e quando sarà ben dorato ( il burro si sarà fuso al suo interno aromatizzando la cartne) togliere dall'olio e asciugare bene.



SECONDO PIATTO
Patate-all-#39;-uovo Patate all' uovo
Avvolgere le patate nella carta di alluminio ( o carta stagnola) e cuocerle per 40 minuti (o fino a quando non sono cotte)in forno a 180°.
Tagliare lo speck a striscioline e grattugiare il formaggio.
Quando sono cotte scartarle e farle raffreddare, quindi tagliare una piccola parte e svuotarle.
Mettere sul fondo un pezzetto di burro, quindi rompere un uovo dentro ogni patata svuotata in modo che sia l'albume che il tuorlo rimangano intatti.
Mettere le striscioline di speck in modo che rimangano in sospensione nell'albume ( se necessario aiutarsi con uno stuzzichino).
Salare e ricoprire con il formaggio.
Mettere in forno per 15-20 minuti in modo che l'albume si indurisca mentre il tuorlo rimane morbido.
Al termine della cottura pepare.


PRIMO PIATTO
Spaghetti-agli-scampi Spaghetti agli scampi
Pulire gli scampi.
In una padella scaldate un po di olio d’oliva; quando è caldo aggiungere uno spicchio d'aglio intero che andrà tolto alla fine); quando l’aglio è imbiondito, aggiungete gli scampi, frali saltare a fuoco vivo per qualche minuto, quindi spruzzarli con il vino e farlo evaporare.
A questo punto aggiungere la passata di pomodoro, il sale (q.b.), il peperoncino tritato e un poco d'acqua; quindi far cuocere per 10-12 minuti fino a far asciugare il sugo.
Quando il sugo sarà cotto rimuovere l'aglio.
Cuocere gli spaghetti e, 2-3 minuti prima della fine della cottura scolarti (conservanod un po di acqua di cottura) e metterli nella padella con il pesce. Mescolare ed aggiungere, se necessario, l'acqua conservata della cottura, fino a quando la pasta non sarà cotta.
Per finire aggiungere il prezzemolo tritato e mescolare.

SECONDO PIATTO
Tortino-di-Patate-e-Formaggio Tortino di Patate e Formaggio
Sbucciare le patate e tagliarle a rondelle.
Grattugiare la fontina.
Disporre un promo strato di patate tagliate, salare leggermente, quindi ricoprire con il formaggio grattugiato, quindi ricoprire di patate nuovamente.
Ripetere la procedura fino a quando non saranno finite le patete.
L'ultimo strato dovrà essere senza formaggio ma cosparso di foglie di rosmarino a piacimento.
Cuocere in forno 180° per 15-20 minuti e gli ultimi minuti passare al grill.
Una variante può essere quella di usare al posto del sale normale e del rosmarino la salamoia bolognese ( o insaporitore bolognese).
In questo caso il sapore sarà più forte e deciso.


PRIMO PIATTO
Rosette-di-pasta-alle-zucchine Rosette di pasta alle zucchine
Tagliare le zicchine a fiammiero e passarle in padella con l'olio e sale finché non si asciuga l'acqua (1-2 minuti).
Prepare la besciamella, quando è calda mettere un uovo e i due formaggi grattuggiati; aggiungere le zucchine ed il proscuiutto tritato.
Cuocere la pasta; quando pronta immergerla in una pentola di acqua fredda. Poi stenderla su di un strofinaccio in modo da farla asciugare. Mentre è ancora umida stenderla su di un foglio di alluminio.
Farcire la pasta ed arrotolarla con l'aiuto della carta che verrà chiusa a caramella. 
Mettere i rotolini incartati nell'alluminio in frigo (almeno 1h).
Quando sono freddi ed induriti prenderli dal frigo, scartarli e tagliarli, quindi metterli in una pirofila e ricoprirli con una spruzzatina di parmigiano e burro.
Cuocere in forno a 180° per circa 20 minuti, con gli ultimi 5 minuti di grill.

SECONDO PIATTO
Filetti-di-merluzzo-alla-puttanesca Filetti di merluzzo alla puttanesca
Sminuzzare lo scalogno. Tagliare i pomodorini a quadratini.
Mettere a soffriggere lo scalogno, quindi aggiungere i pomodorini, le olive tagliate ed i capperi.
Annaffiare con un bicchiere di vino, quindi aggiungere i filetti di merluzzo, sale pepe e peperoncino, mescolare e lasciar cuocere per 15 minuti a fuoco medio fintanto che l'acqua sia evaporata


ANTIPASTO
Capesante-Gratinate Capesante Gratinate
Lavare e pulire le capesante, quindi depositarle sui gusci.
Impepare e salare le capesante a piacere
Mescolare il pane grattugiato, il parmigiano ed il prezzemolo.
Coprire bene le cappesante con il pane mescolato al parmigiano ed al prezzemolo.
Far sciogliere il burro in un tegamino, quando inizia a fare la schiuma aggiuntere il brandi e mescolare per qualche istante. 
Togliere dal fuoco.
Con un cucchiaino bagnare le capesante con il burro fuso.
Mettere in forno per 10/15 minuti a 200°

BEVANDA
Aperol-Spriz Aperol Spriz
Mettete un bel po' di ghiaccio nel bicchiere. 
Versare 3 parti di prosecco D.O.C., aggiungete 1 parte di soda e quindi 2 parti di l'Aperol.
Mescolare ed aggiungere una fettina di arancia



CONTRONO
Rotolini-di-zucchine-saporiti Rotolini di zucchine saporiti
Tagliare a fettine le zucchine e bollirle (o farle ai ferri, come si preferisce) per farle ammorbidire; quando sono pronte depositare le fettine di zuccine allineate su della carta assorbente in modo da far asciugare l'acqua nel caso siano state bollite, e farle raffreddare

Tagliare le sottilette a fette grandi come la larchezza delle fettine di zucchine e metterle sopra ciascuna delle fette di zucchine, mettere poi le fettine di pancetta affumicata ed arrotolare le zucchine.
Depositare i rotolini in una pirofila e cospargerle di parmigiano.
Mettere in forno a 180° per alcuni minuti finche il formaggio non si è sciolto, il parmigiano gratinato e la pancetta cotta.

FINGERFOOD
Panino-con-pollo-sfilacciato Panino con pollo sfilacciato
Mettere a bollire l'acqua. Appena bolle inserire il pollo e tenere a cuocere per 15 minuti con coperchio girando ogni tanto. Togliere il pollo dal fuoco (quando pronto) e farlo raffreddare. Quando è freddo iniziamo a silacciarlo con le mani.
Tagliare il pomodoro a fette

Mettere una padella sul fuoco vivo e ricoprire il fondo con l'aceto balsamico, quindi aggiungere 2 cucchiai di zucchero ed il pollo sfilacciato,  senza aspettare che inizi a scaldarsi, quindi mescolare bene finche non si scalda. Aggiungere la salsa barbecue a piacere,mescolare e lasciare cuocere a fuoco basso per qualche minuto in modo da far amalgamare bene i sapori.
Intanto cuorede il bacon fino a farlo diventare croccante.
Prendere un po del pollo sfilacciato cotto in padella e scaldarlo con il formaggio sopra fino a far sciogliere il formaggio.
Adesso spalmare la parte inferiore del panino con un po di senape, quindi ricoprire con la carne di pollo amalgamata con il formaggio, mettere il bacon, quindi le fette di pomodoro e richiudere il panino

PRIMO PIATTO
Spaghetti-al-forno Spaghetti al forno
Tagliare la mozzarella in pezzetti e farla asciugare bene.
Intanto preparare un soffritto con la cipolla e mettere a cuocere la passata di pomodoro.
Cuocere la pasta e a metà cottura scolarla. Passare la pasta nel sugo di pomodoro,
Mettere un po di pasta in una pirofila, quindi cospargere con parte della mozzarella e dei pomodorini tagliati e il basilico a fettine.
Ripetere l'operazione in modo da creare diversi strati, fino a finire la pasta.
Mettere a cuocere in forno a 200° per 15-20 minuti.

ANTIPASTO
Carpaccio-di-pesce-al-profumo-di-bosco Carpaccio di pesce al profumo di bosco
Tagliare le fette di salmone e di pesce spada sottili ( oppure prendere le confezioni già affettate) ed adagiarle in un piatto od in un vassoio.
Ricoprire il pesce con il limone, il sale ed il pepe.
Tagliare la scamorza a fette ed adagiare le fette sopra il pesce.
Tagliare a pettetti i funghi (senza cuocerli!) e ricoprire il piatto 
DOLCE
Pancake-nutella-e-banane Pancake nutella e banane
Mettere in una terrina le uova, aggiungere la farina, il lievito, il sale e lo zucchero. Aggiungere quindi il latte e mescolare ancora ( meglio con un frullatore) fino a quando l'impasto non avrà una consistenza leggermente superiore a quella delle crepes.
Ungere con il burro una padella e mettere un mestolo di contenuto al suo interno.
Cuocere per qualche istante e girare. fino a quando non si ottiene un colore brunito del pancake.
Mettere caldo in un piatto e cospargere di nutella, tagliare sopra delle rondelle di banana e sbriciolare un paio di nocciole.
Mangiare caldo

CONTRONO
Patate-piccanti-al-forno Patate piccanti al forno
Tagliare le patate a spicchi abbastanza grandi e metterle in un recipiente e salarle. Tagliare e frullare i pomodorini fino a quando non viene una crema liquida. Aggiungere ai pomodori frullati il peperoncino secondo i gusti e versare il tutto sopra le patate. Aggiungere l'origano ed un cucchiaio di olio d'oliva e mescolare. 
Metterle in forno a 250° su di una pirofila o un tegame per circa 40 minuti rigirandole ogni tanto
SECONDO PIATTO
Polenta-e--#34;Usei-Scapà-#34; Polenta e "Usei Scapà"
Il nome "Usei Scapà " si riferisce al fatto che il piatto si prepara allo stesso modo degli uccelletti; solo senza uccelletti ( da qua Scapà che in dialetto veneto vuol dire scappati)
Prendere il fegato e tagliarlo a pezzettini.
Preparare la polenta e lasciarla morbida.
Infilare negli stuzzicadenti un pezzetto di fegato, quindi una fettina di pancetta e una fogliolina di salvia.
Ripetere il procedimento fino a quando il mini-spiedino non sarà pronto.
Fare tanti mini-spiedini quanti sono i pezzi di carne disponibile.
Depositarli in una padella con un filo d'olio e cuocerli per 5-10 minuti, annaffiandoli con del vino bianco.
Servirli adagiandoli sopra la polenta calda.

PRIMO PIATTO
Tagliatelle-al-limone-e-menta Tagliatelle al limone e menta
Lavare il limone e togliere la buccia stando attenti a non prendere la parte bianca; tagliare alla julienne  la buccia (10-12 fettine bastano).
Tagliare le foglioline di menta in pezzettini piccili
Mettere a cuocere la pasta. Mentre la pasta cuoce sciogliere il burro ed aggiungerci le fettine di buccia di limone, mescolando. Aggiungere la panna e quindi il sale ed il pepe.
Scolare la pasta ed aggiungerla nella padella del sugo, quindi aggiungerci le foglioline di menta sminuzzate.
Far asciugare e servire calde
VARIO
Tortilias-enchiladas-e-salsicce Tortilias enchiladas e salsicce
Preparare la salsa enchiladas frullando i pomodori ed il peperone con le spezie, dopodichè tritare l’aglio e la cipolla e soffriggerli. Versate la crema di pomodori e spezie, aggiungere succo di limone, sale, pepe e zucchero e cuocere per una ventina di minuti.
Tenetela da parte.
Sbucciare la cipolla, tagliarla a listarella e soffriggerla in una padella antiaderente.
Togliere la cipolla dal fuoco e metterla da parte; far rosolare le salsicce spellate e sbriciolate.
Aggiungere il cumino, il pepe,la paprika ed il sale e lasciar cuocere un paio di minuti.
Su ogni tortilla spalmare la salsa enchilada, aggiungere la salsiccia, la cipolla ed il formaggio spezzettato, quindi arrotolare le tortillas.
metterle in una pirofila e cospargetele con la salsa rimasta e del formaggio.
Cuocere 10 minuti a 180° in forno preriscaldato.
Servire calde
ANTIPASTO
Tortino-di-Salmone-e-Philadelphia Tortino di Salmone e Philadelphia
Mettere il Philadelphia dentro un contenitore e aggiungervi il brandy.
Tagliare metà delle fette di salmone a pezzettini ed unirle al formaggio.
Aggiungere il brandi e l'erba cipollina
Mescolare vigorosamente per 4-5 minuti fino a quando gli ingredienti non si saranno mescolati a sufficienza.
Mettere a riposare in frigo per un paio d'ore.
Stendere le rimanenti fette di salmone in un piatto, quindi deporvi sopra il formaggio mescolato al brandy ed al salmone preso dal frigo.
Servire con dei crostini.
Consigli: per facilitare l'estrazione del formaggio dal contenitore ricoprirlo di pellicola trasparente prima di mettere il formaggio da mescolare.
ANTIPASTO
Zucchine-ripiene-di-crema-di-yogurt Zucchine ripiene di crema di yogurt
Preparare la crema di yogurt: scaldare lo yogurt a poco meno di 40°, mescolarlo con un poco di sale e poche gocce di limone.
Versarlo su un panno per filtrare appoggiato su un colapasta Dopo un paio d'ore la massa dello yogurt è più compatta, strizzarla con il panno in modo da far uscire il siero rimasto.
Trasferire la crema in un contenitore.
Tagliare il salmone a pezzettini e mescolarlo con la crema. Aggiungere l'erba cipollina tritata e mescolare per alcuni minuti in modo che si amalgami il tutto.
Tagliare le zucchine a filetti per il lungo e cuocerle su una griglia o in padella.
Farle rafreddare, quindi arrotolarle con la crema di formaggio e salmone all'interno.
ANTIPASTO
Insalata-con-gamebretti-e-germogli-di-soia-in-salsa-cocktail Insalata con gamebretti e germogli di soia in salsa cocktail
Preparare la salsa rosa: in un contenitore mettere il ketchup e la salsa Worcester, quindi mescolare bene. Aggiungere la maionese ed il brandy e continuare a mescolare fino a quando non viene una crema senza grumi. Mettere in frigorifero a riposare per 2 ore.
Far bollire i gamberetti.
Pulire l'insalata e tagliarla a pezzettini, quindi disporla nel piatto.
Tagliare i pomodori a metà, quindi tagliarli a fettine a semicerchio.
Disporle intorno al piatto in modo da formare due serie di cerchi intorno all'insalata.
Mettere al centro i germogli di soia ed i gamberetti
Distribuire in modo uniforme la salsa coktail
SECONDO PIATTO
Pezzettini-di-carne--con-i-pomodorini Pezzettini di carne con i pomodorini
Tagliare i pomodorini a pezzettini, quindi tagliare le fettine di carne a listarelle e metterle a soffriggere nell'olio fino a farle rosolare nell'olio con l'aglio.
Quando si saranno cotte togliere lo spichcio d'aglio ed aggiungere i pomodorini con il loro sugo.
Lasciare cuocere a fuoco lento per un paio di minuti, quindi togliere dal fuoco ed aggiungere il prezzemolo tritato
PRIMO PIATTO
Pasta-di-riso-con-carene-e-verdure Pasta di riso con carene e verdure
Tagliare il sedano, la carota ed il peperone alla julienne. Tritare la cipolla.
Tagliare le fettine di carne a listarelle della lunghezza di 4-5cm.
Mettere a soffriggere il sedano la carota e la cipolla. Una volta soffritti aggiungere la cartne e rosolare fino a quando no prende un colore bianco uniforme. Salare e pepare (abbondante pepe); quindi aggiungere la salsa si soia fino a quando non diventa rossa la carne. tenere a fuoco vivo per qualche minuto, quindi aggiungere i pepeoni ed i germogli di soia e farli cuocere a fuoco lento.
Cuocere  la pasta di riso, pochi minuti prima della fine della  cottura passare la pasta nel sugo e finire la cottura con il sugo in pentola. Se necessario aggiungere acqua.
Note: non esagerare con il sale visto che la soia è già di per sé salata. Mettere la pasta solo all'ultimo momento (2 o 3 minuti prima della fine cottura) in modo da evitare che l'amido del riso renda la pasta collosa.
VARIO
Pizza Pizza
In un bicchiere sciogliete in lievito in poca acqua tiepida e l'olio.
Mettere la farina in un contenitore abbastanza grande per poterla impastare e al centro versate il composto di acqua e lievito.
Mescolare con le dita e aggiungere gradualmente altra acqua.
Quando la farina ha assorbito quasi tutta l’acqua, aggiungere zucchero e sale ed iniziate ad impastare energicamente.
Si formerà un palla: l'impasto per la pizza deve essere elastico, levigato e non deve attaccarsi alle mani; se ci si accorge che è troppo asciutto o troppo liquido aggiungere rispettivamente liquido o farina.
Una volta ottenuta una palla, sbattetela sul piano di lavoro per qualche volta in modo da rafforzarne la struttura.
Disporla in un panno coperto e lasciarla lievitare a temperatura ambiente per alcune ore.
Per preparare la pizza stendere la palla di pasta su di una teglia, cospargerla di pomodoro passato, mozzarella, origano e ogni altro condimento a piacere.
Cuocere in forno a 200°C per 15-25 minuti ( dipende dal forno).
Consiglio: Nel forno domestico il tempo di cottura della pizza è lungo. Per questo è necessario unire la mozzarella a tre quarti della cottura. In questo modo eviteremo che il formaggio si bruci. Stessa considerazione va fatta per la salsiccia e il prosciutto cotto, mentre il crudo va messo sempre a pizza sfornata. La mozzarella di bufala non va cotta perché è troppo succosa e rischia di bagnare l’impasto. Il consiglio è di metterla alla fine, pochi minuti prima di toglierla dal forno e lasciare che si scioglierà con il calore della pizza.
PRIMO PIATTO
Pasta-allo-speck-e-vodka Pasta allo speck e vodka
Tritare le foglioline di salvia e le foglie di rosmarino.
Tagliare lo speck a pezzettini, in modo che risultino delle piccole striscioline non più lunghe di 3-4 cm.
Mettere a sciogliere il burro e, una volta sciolto, soffriggere le foglie di salvia e rosmarino tritate  quindi mettere a rosolare lo speck fino a quando non prende un colore bianco.
Annaffiare con la vodka e lasciar evaporare.
Una volta evaporata la vodka versare la passata di pomodoro e lasciar cuocere a fuoco lento (aggiungere dell' acqua nel caso).
Aggiungere sale e pepe.
Cuocere la pasta ( meglio pasta corta come penne o maccheroni)
quando la pasta è cotta saltarla nella padella del sugo cospargendola di parmigiano.
SECONDO PIATTO
Pollo-alla-(Pseudo)-Luisiana Pollo alla (Pseudo) Luisiana
Tagliare il pollo a filetti e cuocerlo con il burro in padella.
Cuocere la pancetta
Grattugiare il formaggio
Mettere i petti di pollo sopra un piatto, quindi ricoprire con la sala barbecue a piacere e spolverare con abbondante formaggio.
Mettere sopra le fettine di pollo la pancetta cotta e ricoprire nuovamente di formaggio.
Mettere nel microonde o in forno fino a quando non si sarà sciolto il formaggio.
Tagliare i pomodorini in 4 pezzi ognuno
Togliere dal forno e cospargere con i pezzetti di pomodoro e l'erba cipollina
Servire caldo
VARIO
Uova-alla-Benedict Uova alla Benedict
Prendete un tegamino e riempitelo di acqua, quindi attendete che arrivi ad ebollizione. Quando avrà iniziato a bollire, abbassate l'intensità della fiamma e aggiungete all'acqua l'aceto.
Prendete l'uovo e rompetelo all'interno di una tazza; ancora intero, versatelo nel pentolino non appena l'acqua avrà ripreso il bollore e tenetelo in cottura per 3 minuti circa (se lo volete un po'più sodo, aggiungete qualche minuto in più).
Prima di mettere l'uovo a cuocere, prendete un cucchiaio e fate girare l'acqua formando una specie di vortice. L'uovo andrà inserito al suo interno.
Trascorsi i 3 minuti di cottura indicati, togliete l'uovo dalla cottura facendovi aiutare con una schiumarola e asciugate il tutto con un panno di carta da cucina.
Procedete quindi con la preparazione della salsa olandese: all'interno del mixer fate frullare i tuorli e il burro sciolto, finché non avrete formato una schiuma omogenea. Aggiungete quindi il succo di limone, il sale e il pepe e frullate nuovamente. Mettete a riposare la salsa al caldo.
Prendete ora il muffin inglese, tagliatelo a metà e mettetelo a tostare su entrambi i lati. Se non disponete a casa dei muffin
Farcite il muffin con una fetta di prosciutto e l'uovo. Decorate infine il tutto con la salsa olandese.
Servite ben caldo
FINGERFOOD
Croque-Monsieur Croque-Monsieur
Preriscaldate il forno a 200°C e ricoprite una teglia con carta forno. Nel frattempo fate fondere in una padella antiaderente del burro e adagiatevi per qualche istante le fette di pane, scaldandole da ambo i lati. 
Posatele sulla teglia e farcitele con le fette di formaggio, o sottilette, e il prosciutto cotto. 
Sulla fetta superiore spalmate omogeneamente la besciamella e cospargete con abbondante formaggio grattugiato.
Posizionate in forno già caldo per 15 minuti circa, prolungando eventualmente la cottura per ottenere una migliore doratura.
Potrete altrimenti accendere per qualche minuto il grill del vostro forno.
 Gustateli ben caldi, con il formaggio filante!
FINGERFOOD
Club-Sandwich Club Sandwich
Arrostire il pollo su una piastra. Salarlo e tagliarlo a listarelle.
Rosolare la pancetta.
Imburrare le fette di pane per sanwich e tostarle.
Tagliare il pomodoro a fette.
Mescolare la senape e la maionese.
Assemblare adesso il club sanwich. 
Su una prima fetta di tramezzino spalmare la salsa, mettere le sottilette,  il pomodoro, l’insalata ed il pollo.
Mettere un’altra fetta di pane per sandwich e farcire con il resto della salsa, le sottilette, il pomodoro, l’insalata e la pancetta. 
Chiudere il club sandwich e tagliarlo a metà; poi dividere ulteriormente le due metà tagliandole in diagonale.
Infilare uno stuzzicadenti in ogni tramezzino e servire.
FINGERFOOD
Bastoncini-di-formaggio-impanati Bastoncini di formaggio impanati
Tagliare a strisce il formaggio.
Impanarlo con  il pane grattugiato e la farina ed il pepe (facoltativo).
Friggere il formaggio brevemente nell'olio bollente.
Asciugare e salare.

DOLCE
Cioccolato-spalmabile-al-gusto-di-arancia Cioccolato spalmabile al gusto di arancia
Schiacciare la banana, quindi aggiungere il succo d'arancia e lo zucchero.
Mescolare e cuocere a fuoco medio per 5 minuti.
Aggiungere il cioccolato rotto a pezzi e scaldare fino a far sciogliere il cioccolato.
Togliere dal fuoco e versare in uno o più vasetti che si possano chiudere.
La crema può essere conservata fino a due settimane in frigorifero e può essere usata per il ripieno di torte, dolci o anche mangiata sola.


FB TW Pinterest whatsapp RSS FEED News letter

filoweb.it è il sito personale di Filippo Brunelli
(c) 2017 Filippo Brunelli
Le immagini ed i testi contenuti nel sito sono di proprietà di Filippo Brunelli salvo diversamente indicato.
L'uso delle immagini e del testo è gratuito per uso personale ed è subbordinato alla citazione della fonte.
Brunelli Filippo declina ogni responsabilità per l'uso che viene fatto delle informazioni presenti nel sito.