Filoweb.it

By Filippo Brunelli

FB TW whatsapp RSS FEED News letter

Nitroglicerina



La nitroglicerina è un composto chimico di formula bruta  C3H5O9N3 e struttura di triestere della glicerina con l'acido nitrico.
La nitroglicerina si prepara per nitrazione della glicerina con una miscela solfonitrica a una temperatura inferiore a 18 ºC. I composti di partenza utilizzati per produzione di nitroglicerina devono essere il più possibile puri: in caso contrario si ottiene una nitroglicerina impura che già durante la preparazione oppure durante la conservazione può alterarsi fino a esplodere spontaneamente.
La nitroglicerina pura si presenta come un liquido pesante oleoso e incolore, quasi insolubile in acqua ma miscibile con la maggior parte dei solventi organici, con punto di fusione a 13,1 ºC. Per riscaldamento a 180 ºC o per semplice urto la nitroglicerina esplode con estrema violenza; da ciò la pericolosità del trasporto e della conservazione, per cui la nitroglicerina viene usata come esplosivo solo in casi eccezionali. Rappresenta il costituente fondamentale di altri esplosivi più maneggevoli, come la dinamite e le polveri senza fumo tipo balestiti, ecc., che si preparano miscelando la nitroglicerina rispettivamente con materiali adsorbenti solidi come la farina fossile o gelatinizzandola con nitrocellulosa e altri ingredienti e con opportuni agenti stabilizzanti. 
La nitroglicerina è stata sintetizzata per la prima volta da Ascanio Sobrero nel 1847. Egli avvisò quante più persone poté di non riprodurne la sintesi, data la sua estrema instabilità e la conseguente pericolosità. Vedete, la detonazione della nitroglicerina produce una quantità di gas tale da occupare più di  1200 volte il volume originale a condizioni di temperatura e pressione normali (notare che, in seguito alla detonazione, i gas rilasciati sono estremamente caldi, pertanto occupano un volume ancora maggiore).  L’onda di pressione risultante dall’espansione dei gas è talmente potente da demolire edifici e uccidere le persone all’istante.
FB TW whatsapp RSS FEED News letter

filoweb.it è il sito personale di Filippo Brunelli
(c) 2017 Filippo Brunelli
Le immagini ed i testi contenuti nel sito filoweb.it sono di proprietà di Filippo Brunelli salvo diversamente indicato.
L'uso delle immagini e del testo è gratuito per uso personale ed è subbordinato alla citazione della fonte.
Brunelli Filippo declina ogni responsabilità per l'uso che viene fatto delle informazioni presenti nel sito filoweb.it.
X
La tua privacy è importante
Utilizziamo, senza il tuo consenso, SOLO cookies necessari alla elaborazione di analisi statistiche e tecnici per l'utilizzo del sito. Chiudendo il Cookie Banner, mediante il simbolo "X" o negando il consenso, continuerai a navigare in assenza di cookie di profilazione. More info

Tutti
Cookie tecnici
I cookie tecnici sono necessari al fine di "effettuare la trasmissione di una comunicazione su una rete di comunicazione elettronica, o nella misura strettamente necessaria al fornitore di un servizio della società dell'informazione esplicitamente richiesto dal contraente o dall'utente a erogare tale servizio" (art. 122, comma 1 del Codice privacy).
Cookie analitici di terze parti
I cookie analytics sono utilizzati al fine di valutare l'efficacia di un servizio della società dell'informazione fornito da un titolare di un sito, per progettare un sito web o contribuire a misurare il "traffico" di un sito web, ovvero il numero di visitatori ripartiti per area geografica, fascia oraria della connessione o altre caratteristiche.
Cookie di profilazione
Sono cookie che creano profili personalizzati relativi all'utente per finalità di marketing, ad esempio il retargeting o advertising sui social network.