Filoweb: Lockheed F-104 Starfighter

 
HOME Gallery Quadernino Roberto Contatti
 

Lockheed F-104 Starfighter

Aereo supersonico multi-ruolo, caccia intercettore ogni-tempo, d'attacco e d'assalto, ricognitore e d'addestramento

Origine: USA
Motori: 1 turbogetto General Electric J79-GE-11A con postbruciatore e Spinta da 34 a 69 kN
Prestazioni: Velocità massima 1,85 mach (2125 km/h in quota), Velocità di salita 244 m/s, Autonomia 2623km, Raggio di azione 670 km, Tangenza 17700m
Armamento: 1 cannone M61 Vulcan da 20 mm. Missili aria aria: 2 AIM-7 Sparrow, 4 AIM-9 Sidewinder, 4 Selenia Aspide. Missili antinave Kormoran (F-104G). Bombe e razzi (F-104ASA).
Ruolo: Caccia, Appoggio, Attacco, Bombardamento , Antinave

Descrizione: Il Lockheed F-104 Starfighter è stato un aereo monomotore supersonico multi-ruolo.
Nato alla metà degli anni ’50 dalla geniale mente di Clarence L. "Kelly" Johnson, L'F-104 diventerà l’aereo da combattimento più avveniristico mai concepito fino allora.
Anche se costruito per le Forze Aeree Americane lo Starfighter" ha volato sui cieli di moltissime nazioni tra cui Italia , Germania, Canada, Turchia e Giappone ed, inoltre, molti velivoli sono stati costruiti fuori dei confini degli USA su licenza (famoso l'F-104 ASA italiano).
L'F-104 era un aereo ottimizzato per le alte velocità, con ali di superficie molto ridotta e alto carico aerodinamico. Per consentirgli velocità di avvicinamento in atterraggio sufficientemente basse, furono introdotti ipersostentatori con un sistema di controllo dello strato limite che soffiava, sul dorso dei flap, aria compressa prelevata dall'ultimo stadio del compressore. Il motore era un turbogetto assiale General Electric J79, da circa 7 tonnellate di spinta e 2 di peso: era il migliore dei motori della sua generazione ed è ancora oggi molto apprezzato.
L'Italia ha radiato i suoi ultimi F-104 dai reparti operativi nel 2004, con l'ultima missione operativa effettuata da 2 aerei del 9º Stormo il 31 ottobre 2004 con uno "scramble" dall'aeroporto di Grazzanise.
L'aviazione pachistana ricevette un certo numero di F-104 di prima generazione, chiamati dagli Indiani in un termine traducibile con "mascalzone" o "predone". Questi velivoli erano presenti già nella guerra del 1965 e causarono molto sconcerto nell'Aviazione Indiana, obbligandola a schierare quanto prima macchine equivalenti, i MiG-21, che però erano pur sempre solo degli intercettori a corto raggio e non cacciabombardieri.
Nel 1971 ci fu un'altra guerra contro l'India, che stavolta aveva un vantaggio strategico e tattico netto. Gli F-104 eseguirono numerose missioni di attacco a bassa quota ma si scontrarono con i MiG. Dal momento che i missili AA-2 non erano affidabili a quote basse, gli indiani si erano fatti consegnare dei MiG 21FL con cannone da 23 mm aggiuntivo. Forti di questo, i MiG si dimostrarono in grado di inseguire ed abbattere gli F-104, almeno due-tre dei quali furono distrutti (contro i 4 dichiarati) dai Fishbed. Dopo alcuni anni i pochi F-104 superstiti vennero radiati. Il Pakistan fu una delle nazioni "Cenerentola" per numero di F-104 adottati: solamente 14
Guardandolo ad oggi l'F-104 risulta un aereo non adatto al combattimento aereo manovrato, ma ricordiamoci che quando fu creato le richieste erano diverse. Rimane comunque il fatto que questo particolare aereo rimarrà nella storia dell'aviazione.

Lockheed F-104 Starfighter
Lockheed F-104 Starfighter

Contenuti

* Sezione indipendente con grafica non aggiornata
G+ FB TW whatsapp
Cerca
Parola:
filoweb.it è il sito personale di Filippo Brunelli
(c) 2017 Filippo Brunelli
Le immagini ed i testi contenuti nel sito sono di proprietà di Filippo Brunelli salvo diversamente indicato.
L'uso delle immagini e del testo è gratuito per uso personale ed è subbordinato alla citazione della fonte.